G2 - Professione Turismo 2024

Sito in lavorazione
Vai ai contenuti

G2

Programma
GIAPPONE
17ottobre 2024
Partenza con volo in servizio regolare di linea dall’aeroporto di Bologna  per Tokyo, via Istanbul. Pasti e rinfreschi a bordo come previsti dal vettore aereo.  
Pernottamento a bordo.

18 ottobre 2024
All’arrivo incontro con la guida locale, trasferimento in albergo. Tempo libero per orientarsi in questa metropoli. Pernottamento.

19 ottobre 2024
Colazione ed inizio della visita di Tokyo.
Il Palazzo Imperiale è uno dei lughi più iconici del Giappone, situato nel cuore della città per raggiungerlo si attraversa il ponte Nijubashi ed è circondatato da un fossato, si  prosegue verso il quartiere di Harajuku per visitare il santuario shintoista di Meij per poi raggiungere  il quartiere di Shibuya senza dubbio è una delle zone più dinamiche della città per concludere la giornata il quartiere di Shinjuku costituisce uno dei centri più frenetici e trafficati di Tokyo e racchiude in pochi chilometri alcune delle più evidenti contraddizioni tipiche della metropoli giapponese.
Cena e pernottamento.
20 ottobre 2024
Colazione e proseguimento della visita della città. Raggiungiamo il  mercato ittico all’ingrosso di Tsukiji è stato il più grande mercato del pesce del mondo.
Si trova nel distretto di Tsukiji, e copre un’area vastissima. Raggiungiamo la Tokyo Tower, alta 334 mt. per salire fino alla vetta da dove si vede un panorama incredibile della città. Ginza è un distretto di Chūō, È nota come area commerciale di lusso, con diversi grandi magazzini, ristoranti e caffè.  La giornata si conclude con la visita ad Odaiba è una grande isola artificiale situata  nella baia di Tokyo raggiungibile attraversando un ponte. Cena e pernottamento.
 Totale 98 km
21 ottobre 2024
Colazione e lasciamo Tokyo per raggiungere Il giardino di Sankeien è un gioiello nascosto situato nella città portuale di Yokohama. Creato nel 1902 dall’imprenditore e collezionista Hara Sankei, il giardino si estende su oltre 175.000 metri quadrati e presenta una spettacolare varietà di paesaggi, inclusi laghetti, ruscelli, colline e templi tradizionali. Sankeien è famoso per il suo design tradizionale giapponese, con ponti di pietra, padiglioni di tè e alberi secolari. Yokohama è la seconda città più popolata del Giappone dopo Tokyo, capoluogo della prefettura di Kanagawa, dove visiteremo il tipico quartiere Cinese. Uno dei simboli della città di Kamakura è la statua del Grande Buddha (chiamato anche Kamakura Daibutsu) che sorge all’interno del tempio Kotoku-in. La statua è alta ben 11.3 metri, il suo peso complessivo è di circa 120 tonnellate ed è stata costruita interamente in bronzo e rame; è anche la seconda statua di Buddha più grande dell’intero Giappone. Hase-dera, comunemente chiamato Hase-kannon è uno dei templi buddisti nella città di Kamakura, nella prefettura di Kanagawa, in Giappone, famoso perché ospita un’enorme statua lignea di Kannon. Cena e pernottamento.






Totale 240 Km.

22 ottobre 2024
Colazione e  partenza per raggiungere Hakone per visitare il primo  Museo all’aperto del Giappone inaugurato nel 1969. Su di una superficie di 70 ettari, in parte con edfici al coperto, sono esposte più di mille opere di artisti giapponesi ed occidentali, del XIX e del XX secolo. Saliremo con la Ropeway per godere di una magnifica vista del monte Fuji è un vulcano alto 3.776 mt. ed è la montagna più alta del Giappone. Considerato una delle “tre montagne sacre” del Paese. Si arriva ad Owakudani ricorda uno di quei scenari post apocalittici: una gola arida con nuvole di vapore che fuoriescono dal suolo, sorgenti di acqua bollente che compaiono qua e là nel terreno, l’odore di zolfo pervade ogni centimetro di questo luogo, mentre sullo sfondo l’orizzonte è dominato dal Monte Fuji. Proseguiamo verso il lago Ashinoko per imbarcarci su di  un battello e navigare sulle nelle calme acque del lago vedendo all’orizzonte la sagoma del vulcano Fuji. La giornata prosegue per la visita del  tipico villaggio di Oshino Hakkai.  Cena e pernottamento.
Totale 189 Km.
23 ottobre 2024
Colazione e partenza per una tappa imperdibile per chiunque visiti il Giappone è Takayama il suo centro storico da attraversare con una piacevole passeggiata.
Questo distretto meravigliosamente conservatosi sin dal periodo Edo prende il nome di “Sannomachi” e si slega su tre vie principali che in passato costituivano i punti nevralgici per gli scambi mercantili della città. Takayama è un labirinto di negozi tradizionali, musei, gallerie e distillerie di sake, tutte strutture ricche di carattere in un paese che altrove ha abbracciato una architettura moderna e spesso più brutta. Gli edifici più antichi ancora in piedi sono alcuni magazzini (kura in giapponese) costruiti nel XVII secolo. La maggior parte degli edifici nel distretto di Sanmachi risalgono alla fine del XIX secolo, sebbene conservino il fascino di tempi ancora più remoti. Si prosegue verso il villaggio di Shirakawa-go, l’antico villaggio giapponese con le gassho-zukuri. Nascosto nelle profondità delle montagne si trova questo pittoresco insediamento nel villaggio di Shirakawa, famoso per le sue case gassho-zukuri i cui grandi tetti ricordano le mani giunte in preghiera, da cui appunto il nome. Il punto panoramico di Shiroyama offre una splendida vista dell’antico villaggio giapponese nella sua interezza. Il nostro viaggio prosegue fino a raggiungere Higashi Chays è il quartiere delle geishe e delle case del tè (le chaya in giapponese) di Kanazawa. Il suo nome significa “quartiere orientale delle case da tè”. In fine visita del Kenroku-en è un antico giardino privato nella città di Kanazawa, prefettura di Ishikawa, Giappone. È considerato uno dei tre giardini più belli del Giappone insieme al Kairaku-en di Mito e al Kōraku-en di Okayama. Cena e pernottamento.
Totale 250 Km.
24 ottobre 2024
Colazione e partenza per la visita del quartiere dei samurai di Naga-machi ti consente di capire dal vivo com’era Kanazawa in epoca feudale. Complice il fatto che la città è stata risparmiata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, il tessuto urbano di Nagamachi (così come di altri quartieri) è arrivato praticamente intatto fino ai giorni nostri. Giunti a Kyoto si visita il tempio di Kiyomizu-dera venne fondato all’inizio del periodo Heian. La costruzione fu iniziata nel 798, ma l’edificio attuale, costruito durante la restaurazione ordinata da Tokugawa Iemi-tsu, risale al 1633.Per la sua costruzione non è stato usato un singolo chiodo. Il nome deriva dalla cascata presente all’interno del complesso, che scorre dalle colline vicine. Kiyomizu signfica “acqua pulita”, o “acqua pura. Con Kiyomizudera o Kiyomizu-dera ci si riferisce ad una serie di templi buddhisti giapponesi, ma in particolare al tempio di Otowasan Kiyomizudera nella città di Kyoto. È uno degli antichi monumenti della città, considerati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, e anche uno dei finalisti per le sette meraviglie del mondo moderno. Il tempio principale sorge sulle pendici ripide di un monte e si estende in una ampia terrazza costruita su palafitte che dipartono dalla valle sottostante.  Il Fushimi Inari-Taisha è il principale santuario dedicato al kami Inari, situato nel distretto di Fushimi-ku, a Kyōto in Giappone. Il santuario si trova alla base di una montagna chiamata anch’essa Inari, che è a 233 metri dal livello del mare e che comprende diversi sentieri verso altri santuari minori. Il santuario di Yasaka, un tempo chiamato santuario di Gion, è un santuario shintoista nel distretto di Gion di Kyoto. Fu costruito in origine nel 656. Il santuario include parecchi edifici. Nell’869 il mikoshi del santuario di Gion fu portato attraverso le vie di Kyoto per scongiurare un’epidemia che aveva colpito la città.
Cena e pernottamento.
25 ottobre 2024
Colazione e partenza per Arashiyama è un sito incluso fra le Proprietà culturali del Giappone. Si sviluppa attorno al ponte Togetsukyō sul fi ume Katsura, un luogo molto apprezzato dai giapponesi per ammirare, in primavera, i ciliegi in fiore (sakura), e in autunno gli aceri (momiji). A nord del ponte si trova l’imponente foresta di bambù di Arashiyama e Saga-no. Proseguiamo verso il Tempi Kinkaku-ji, Pagoda d’oro fu costruita nel 1397, ma distrutta da un incendio nel 1955, l’edificio attuale è datato 1955 e fu ristrutturato nel 1987, il tetto fu ricostruito nel 2003. Il tempio Ryoanji a Kyoto ospita il più famoso giardino zen del Giappone.
Si trova nelle vicinanze del tempio d’oro (Kinkakuji) e non lontano dalla località Arashiyama. È uno dei rari esempi in cui un’attrazione singola supera la notorietà dell’intero complesso. Il Tempio Kodaiji appartiene alla setta Rinzai del Buddhismo Zen. Gli edifii principali del tempio furono costruiti nello stile sontuoso dell’epoca, rispettando l’importanza storica del regno di Hideyoshi. Il tempio è rinomato per la sua bellezza architettonica ed è considerato un eccezionale tempio nel quartiere Higashiyama di Kyoto, luogo in cui assisteremo alla cerimonia del Tea. Prima di rientrare in hotel visita del Il tempio di Sanjūsangen-dō, è uno dei templi più famosi e significativi della città. Costruito nel 1164, è conosciuto anche come “Rokuharamitsu-ji” e ospita una delle più grandi collezioni di immagini di Buddha in Giappone.
Cena e pernottamento.
Totale 80 Km.
26 ottobre 2024
Colazione e partenza per Nara e visita del Parco il cervo di quest’area era considerato sacro perché uno dei quattro dei del santuario Kasuga, Takenomikazuchi-no-mikoto, era detto di essere stato invitato da Kashima, e apparso sul Monte Mika-sa-yama cavalcando un cervo bianco. Perciò il cervo era considerato divino e sacro dal santuario Kasuga e dal Kōfuku-ji. L’uccisione di uno di questi sacri cervi era un delitto capitale, punibile con la morte fino al 1637, ultima data in cui questa legge fu in vigore. Dopo la seconda guerra mondiale, il cervo fu uffi cialmente spogliato dal suo stato sacro/divino, e fu invece nominato come “tesoro nazionale” e protetto come tale. Arrivo ad Osaka Il castello è situato all’interno del Parco del Castello di Osaka (Osaka jo Koen), uno degli spazi verdi più grandi della città. È stato costruito sull’estremità settentrionale del piccolo altopiano Ue-machi-daichi (lungo 12 km e largo al massimo 2,5), ed il suo basamento si trova quindi rialzato dal resto del parco e dell’intera città. La superficie su cui è stato eretto l’edificio è di circa un chilometro quadrato. La visita prosegue nel distretto di Shinsaibashi area, dalla decisa vocazione commerciale, è presente la Shinsaibashi-suji, una strada coperta. Qui si trova Amerikamura, zona turistica e giovanile fortemente influenzata dalla cultura statunitense. In fine Dotonbori è una delle zone più vivaci di Osaka, una di quelle che sembra arrivare direttamente dal futuro. Si tratta principalmente di un canale e dell’omonima strada che vi scorre in parallelo. Famosa per la sua vita notturna. Cena e pernottamento.


27 ottobre 2024
Colazione  e giornata a disposizione, rilascio delle camere come regola internazionale. Nel tardo pomeriggio trasferimento all’aeroporto e partenza peri l rientro a Bologna.  Pasti e rinfreschi a bordo come previsti dal vettore aereo.  Pernottamento a bordo.
28 ottobre 2024
All’arrivo operazioni di sbarco e termine del viaggio.
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE
Per persona   € 3.200,00
Supplemento camera singola     €    650,00

LA QUOTA NON COMPRENDE
• Quanto non espressamente indicato in programma.
• Facchinaggi negli aeroporti e in hotel, molto più veloce portare i bagagli da soli.
• Diritti aeroportuali e security YQ € 629,00 - XT-EX € 57,59  soggette a riconferma all’emissione dei biglietti aerei.

OPERATIVO VOLI
N°volo  Aeroporto        Dep.     Aeroporto       Arr.       
TK1326 Bologna (BLQ) 19h20   Istanbul (IST) 22h53
TK0198 Istanbul (FCO) 02h20   Tokyo (HAN)  19h35*

TK0087 Osaka (KIX)     22h35  Istanbul (IST) 15h25 *
TK1321 Istanbul (IST)  09h20  Bologna (BLQ) 10h05
* giorno dopo
LA QUOTA COMPRENDE
  • Volo in  partenza da Bologna con sistemazione in classe turistica della Compagnia Aerea Turkish Airlines
  • Tour in esclusivo riservato al gruppo con autopullman.
  • Accompagnatore dall’Italia per tutta la durata del viaggio.
  • Guida locale parlante Italiano durante il tour.
  • Trattamento di pernottamento negli hotel cat. 4 **** previsti o similare categoria e i seguenti pasti tipici Giapponesi; 9 colazioni, 8 cene
  • Ingressi  in tutti i musei e luoghi indicati in programma.
  • Facchinaggi sui voli uno in stiva dell’aereo di 23 Kg. Più un bagaglio a mano di  9 Kg.
  • Assicurazione medico Europ Assistance (base massimali € 10,00 medico € 800,00 bagaglio) Vivamente raccomandato estendere assicurazione medica spese mediche  Covi19 e annullamento del viaggio.
di Incentive s.r.l.
Sede legale - Viale Giovanni Pascoli, 46 47923 Rimini (Italia) Nr. Reg. imprese 113322 Rimini C.S. € 15.493,70 I.V. REA 0234466 Rimini C. F. e P.I. 02023310408
info@professioneturismo.it  info@pec.professioneturismo.it
Codice Univoco  M5UXCR1  +39 0541 374426
Torna ai contenuti